Torna alla Home
Altre storie, FXSTB Night Train, Motociclette

Milano-Como, Como-Milano al quadrato: la passione secondo Charlie.

Cesano Maderno, sabato 21 maggio 2011: tardo pomeriggio

Piazza della Chiesa, casino di bambini fuori che corrono urlando nei dialetti più improbabili. Cresima della figlia di mio cugino dentro. Stesso dialetto, balle diverse. Io, fuori, ovviamente, che guardo un cielo plumbeo alla mia destra. E sotto quel cielo che aveva tutta l’aria di portare grandine, comincia la passione. Mia e di Charlie.
Charlie- Va che sta per arrivarti una telefonata- con voce strozzata dietro l’orecchio.
Io- Cosa? Chi? Chi sei?… bambini di m…-
Charlie- Eccola!!
Ghigno compiaciuto di Charlie.
Suona il telefono. E’ Marzio. Il mio amico Marzio che ha appena comprato un’arlei  che gli ho suggerito io via mail: c’è chi compra le moto in concessionaria, banalmente, noi no, le compriamo per corrispondenza, ci piace così, sdrammatizza e ti sembra di spender meno, come al Postal Market.
Marzio- Io lo so che in questa tua giornata di merda non c’è nulla che ti può tirare su, ma io ti telefono perché siccome ti voglio bene, ti voglio dare una notizia che ti cambierà la giornata!-
Io e Marzio quando ci telefoniamo, se ci telefoniamo, non cominciamo mai la telefonata con –Ciao!-, no, la nostra telefonata comincia con quel secondo e mezzo di silenzio nel quale ognuno di noi due sa già che l’altro sta per sparare una cazzata di dimensioni talmente titaniche che cominciamo a ridere ancor prima di ascoltare. Sempre. E così è stato.
Io- lascia perdere, perché non son venuto con la moto dei pompieri, altrimenti passavo con il lanciafiamme cantando Burn Baby Burn a squarciagola “in ta la piazz” come dicono ‘sti baluba!!!
Charlie, che nel frattempo si stava già ciucciando le dita per quel che sarebbe successo, come un serpente a sonagli comincia a strisciare in posizione sulla spalla. La mia spalla. La sua posizione di controllo.
Marzio- Tu non puoi capire cosa ho visto ieri mattina a Como, nel dealer arlei!!! Appena l’ho vista ho pensato a te!!
Charlie- Anch’io!
Io- Cioè?- Sapendo di aver fatto la domanda più idiota della storia.
Marzio- C’è un NaitTrein a dodicimilaecinquecentoeuro che sembra aspettare te. E’ perfetto, c’ha solo una botta sul parafango dietro, ma Andrea (il dealer, ndr) te la mette a posto. E’ un millequattroecinquanta a carburazione. Luca, è la tua moto-
Premesso che quando a me fanno vedere un naittrain, non c’è nemmeno bisogno di aggiungere che è la mia moto. Il naittrain è un’invenzione di Talamo fatta per uno che anni dopo avrebbe venduto la famiglia pur di averne una.

Gate66-FXSTB Night Train 88B-Lola

Nel giro di 2 amen e tre cresime, ottengo il numero del dealer, che ovviamente pretendo che sia aperto anche di domenica.
Charlie- Chiamo io. No problem.
Io- Devo aspettare fino a domani, sarà aperto il lunedì mattina?
Marzio- Non so, prova.
Charlie- Se non è aperto faccio in modo che lo sia.
Io- Va bene, domani alle ottoecinquantanove chiamo. Ciao.
Marzio- Ciao, fammi sapere… cià, cià… (sta per ciao)
Charlie- No problem, te lo faccio sapere io. (ghigno)
Passa la notte. Insomma, la notte ci proverebbe anche a passare. Ma non passa.

Tra il pomeriggio di domenica e la mattina di lunedì avrò chiesto alla Fra di accompagnarmi circa settecentocinquantasettemilanovecentozsettantatre volte. Non per altro, ma perché almeno con lei avrei fatto finta di pensarci su dopo averla vista. Così è stato. Lunedì pomeriggio, dopo il lunedì più lungo della storia, siamo giunti a Como a vedere ‘sto fenomenodinaittrainperfettamenteoriginaleacarburazionemillequattrocentocinquantaadodicimilaecinquecentoeuro.
A prescindere che, come dovrebbero trapiantare i romagnoli in ogni posto di villeggiatura estiva, così dovrebbe fare l’arlei Italia nel trapiantare Andrea in tutti i concessionari della penisola (Barbara non me ne volere, ndr), il suddetto fenomenodinaittrainperfettamenteoriginaleacarburazionemillequattrocentocinquantaadodicimilaecinquecentoeuro era veramente spettacolare e probabilmente l’avrei comprato anche se me l’avesse venduto un rom appena uscito di galera.
Cloppete, cloppete, cloppete. Son bastati venti secondi di quella musica per farmi tornare a casa in stato di totale trance catabolico. Pur essendo seduta dietro, la Fra al ritorno, guidava l’Ultrarossadeipompieri.
2 giorni 2 per (lista a punti dedicata a Marzio):

  • chiedere alla Fra cosa ne pensava
  • chiedere a Marzio cosa ne pensava
  • chiedere al mio commercialista cosa ne pensava
  • chiedere all’idraulico cosa ne pensava
  • chiedere a Charlie cosa ne pensava
  • richiedere alla Fra cosa ne pensava mentre ero al telefono con l’idraulico, Charlie sulla spalla, Marzio in videoconferenza, il commercialista in attesa sull’altra linea

Mercoledì mattina, chiamo Andrea e, mentre un brivido gelato mi percorre tutto il nervo sciatico, faccio la domanda che troppo spesso un arlista dà per scontata:
-C’è ancora il fenomenodinaittrainperfettamenteoriginaleacarburazionemillequattrocentocinquantaadodicimilaecinquecentoeuro?
Silenzio.
Silenzio.
Silenzio.
Colpo di tosse.
Andrea parla con la mano sulla cornetta alla ragazza dell’abbigliamento.
Andrea batte uno scontrino.
Silenzio.
Andrea riceve un DHL.
Andrea ordina un aperitivo.
Silenzio.
Charlie ghigna.
Andrea.
Silenzio.
Andrea- Scusa dicevi?
Silenzio.
Io- C’è ancora il fenomenodinaittrainperfettamenteoriginaleacarburazionemillequattrocentocinquantaadodicimilaecinquecentoeuro?
Andrea-Si.
Charlie- Lo compro io!

Mercoledì mattina, io e Charlie, cioè Charlie e io, siamo sulla Milano-Como per la terza volta con l’Ultrarossadeipompieri a ottantaall’ora per via dei divieti, mentre Charlie sulla spalla destra mi canta come fosse Katia Ricciarelli Raid laic de uind di Cristofer Cross “end ai gat sac a long uei tu goooo, tu meic it tu de border of mexi-coooooo!!!”

Dentro il dealer, Charlie parla con Andrea, firma l’assegno, mi chiude nel tour-pak e mi riporta a casa.

Personaggi e interpreti:
Luca Lindemann (io)
Charlie (la scimmia che ho sulla spalla quando vedo un NaitTrein)
Lola
(il fenomenodinaittrainperfettamenteoriginaleacarburazionemillequattrocentocinquantaadodicimilaecinquecentoeuro)

 

Di lucalindemann, 25 maggio 2011
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Categorie
Seguici su Instagram

@gate66milano